folignonline
Edizione del 03 Aprile 2020, ultimo aggiornamento alle 21:00:18
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito

Stampa articolo

Cronaca, 22 Marzo 2020 alle 22:48:00

Coronavirus: chiusura di parchi e giardini, aree gioco e divieto di circolazione su piste pedonali e ciclabili.Chiudono anche i bar delle stazioni di servizio

Nuova ordinanza comunale. Ecco le restrizioni

FOLIGNO - Chiusura al pubblico dei parchi, dei giardini nonché l'accesso alle aree verdi comunali e aree gioco e divieto di circolazione sulle piste ciclo-pedonali in tutto il territorio comunale, fatto salvo che il loro utilizzo sia giustificato da comprovate esigenze lavorative, dal reperimento di generi alimentari o di prima necessità, per fare rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza ovvero per situazioni di necessità, circostanze che dovranno essere attestate con apposita dichiarazione.Sospensione delle attività di somministrazione di alimenti e bevande poste nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo la rete stradale comunale fatta eccezione per quelle poste lungo le strade extraurbane principali.


Nuova ordinanza del sindaco di Foligno Stefano Zuccarini che va nella direzione di impedire il contagio da Covid-19. Troppe, infatti, le presenze di persone nei parchi o sulle piste ciclopedonali, come ad esempio la pista La Tronca: troppa gente in circolazione anche in gruppo. Così come si sospendono le attività di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio e rifornimento carburante sulle strade comunali.  Ecco il giro di vite del sindaco.


"Atteso il reiterarsi di situazioni riguardanti l'eccessivo affollamento dei parchi - è scritto nell'ordinanza firmata proprio questa sera, martedì 17 marzo - dei giardini, delle aree verdi comunali, dei percorsi pedonali e delle piste ciclabili, omettendo di attenersi alle prescrizioni imposte dal sopra richiamato D.P.C.M. 08 marzo 2020 in ordine al rispetto del mantenimento delle previste distanze minime interpersonali; Ritenuto, quindi, di disporre, per le stesse ragioni di prevenzione e cura della salute pubblica, la chiusura al pubblico, sino al giorno 3 aprile 2020 incluso, dei parchi, dei giardini e delle aree verdi comunali". Restrizioni anche per la circolazione su piste pedonali e ciclabili.


Sospensione anche per i bar nelle stazioni di servizio comunali. "Lungo la rete stradale comunale - è scritto nell'ordinanza - sono presenti svariati pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e
bevande posti nelle aree di servizio e rifornimento carburante; stante la chiusura generalizzata dei pubblici esercizi, la citata eccezione da luogo ad assembramenti di persone in particolare di giovani presso le attività esentate, il cui controllo potrebbe non essere garantito dagli organi preposti, stante i numerosi impegni connessi all'emergenza del momento;
Ritenuto che la ratio della disposizione nazionale vuole soddisfare l'esigenza di approvvigionamento da parte di chi si trova a percorrere strade che non insistono nelle aree urbane dove non sono presenti attività commerciali che consentono l'acquisto di beni di prima necessità.
Ritenuto opportuno, per quanto sopra, sospendere tali attività".


 


 



Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Ristorante al Palazzaccio
Agriturismo Posto del Sole
Axis Italy