folignonline
Edizione del 05 Dicembre 2019, ultimo aggiornamento alle 10:03:12
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri
SERFIN - Annuncio di LAVORO

Stampa articolo

Ambiente e Territorio, 10 Ottobre 2019 alle 15:52:48

Si barrica nella scuola della figlia, si arrende genitore che ha minacciato di farsi esplodere

Panico nella scuola a Sant'Eraclio: l'uomo non accettava il provvedimento che gli impediva di vedere la ragazzina. Ha poi consegnato la finta bomba al procuratore di Spoleto [Fotogallery]


foto di Andrea Pomponi

Si è consegnato al procuratore di Spoleto Alessandro Cannevale intervenuto sul posto l'uomo che si era barricato in una scuola di Sant'Eraclio a Foligno. Al magistrato ha spontaneamente dato una cintura con dei fili e una scheda elettrica con la quale aveva minacciato di farsi esplodere, spiegando che era un falso ordigno. Ha anche motivato il suo gesto con quelle che a suo dire erano difficoltà nel vedere regolarmente la figlia dopo essersi separato.


L'uomo, come riporta l'Ansa, un italiano di mezza età, si trovava in un'aula dove in precedenza si era barricato con la bambina. Appena scattato l'allarme gli alunni erano stati fatti evacuare e poco dopo l'uomo ha fatto uscire anche la figlia.


Sono quindi intervenuti personale del commissariato di polizia di Foligno, equipaggi delle altre forze dell'ordine e i vigili del fuoco e gli artificieri. Sul posto è giunto anche il procuratore Cannevale che è entrato nella scuola ed aveva cominciato a parlare con l'uomo. Poco dopo questo gli ha consegnato la cintura e con lui è uscito dall'istituto.


Allarme rientrato nel giro di un'ora ma sono stati minuti di vero panico. L'istituto scolastico, frequentato anche dalla figlia 11enne dell'uomo, è stato evacuato. Alla base del gesto un provvedimento di allontanamento dell'uomo dalla figlia. L'uomo si sarebbe recato all'interno dell'istituto per prendere l'11enn, ma il personale scolastico glielo avrebbe impedito.


Tutti i bambini presenti all'interno della scuola erano stati portati nella vicina piazzetta. A raggiungere la scuola anche molti genitori, preoccupati dalla situazione, che comunque da subito è stata sotto controllo. Sul posto anche il sindaco di Foligno, Stefano Zuccarini.


La figlia è stata portava via e solo allora l'uomo è stato disarmato. Per non fare preoccupare i bambini hanno detto che si trattava di una esercitazione ma i piccoli hanno subito capito che si trattava di una bugia e molti di loro sono scoppiati in lacrime.


Fotogallery a cura di Andrea Pomponi


 

Azienda Modena


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Ristorante al Palazzaccio
Axis Italy
Sicaf
Marco Post