folignonline
Edizione del 17 Giugno 2018, ultimo aggiornamento alle 03:17:44
nato dalla fantasia di Leopoldo Corinti, dedicato alla sua famiglia
folignonline
cerca nel sito
Sicaf e La Rosa - Onoranze Funebri

Stampa articolo

Cronaca, 02 Marzo 2018 alle 11:34:05

Arriva la 'super Tac', esami pii' veloci e appropriati.L'assessore Barberini: 'Migliorera' anche i tempi di attesa'

Entro il 2018: macchinario dal costo di 800mila euro di ultima generazione

L'ospedale di Foligno sarà presto dotato di una nuova Tac per la radiodiagnostica, che consentirà di elevare gli standard assistenziali. Si tratta di uno strumento innovativo, con un investimento di 800mila euro, di cui 760mila a carico dello Stato e 40mila con risorse regionali.


Un macchinario - il cui iter è partito e che sarà in dotazione alla UmbriaUsl 2 entro il 2018 - che non solo accorcerà le liste di attesa per i vari esami, ma accelererà le diagnosi nelle emergenze permetterà di scoprire le varie problematiche in pochi minuti, evidenzierà anche le problematiche cardiache e che sarà meno invasiva per gli utenti, visto che avrà il 50% di radiazioni in meno. 


"La nuova Tac - evidenzia Luca Barberini, assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare - s'inserisce nel percorso di rinnovamento tecnologico, avviato nella sanità umbra, per dare risposte sempre più adeguate ai bisogni di salute dei cittadini. Il nuovo macchinario sostituirà quello attualmente presente, ormai obsoleto, consentendo di migliorare le prestazioni e di ridurre i tempi di attesa per i cittadini. Grazie a una maggiore velocità nell'esecuzione degli esami, permetterà infatti di aumentare la quantità degli stessi. Il nuovo strumento, operativo bei prossimi mesi, qualificherà ancor di più il presidio ospedaliero di Foligno, dando l'opportunità agli operatori sanitari di intervenire prima e meglio. Si tratta di un investimento importante, realizzabile anche grazie alla capacità della Regione Umbria di intercettare risorse nazionali per l'acquisto di attrezzature tecnologiche innovative, utili ad elevare la qualità del sistema sanitario".


"Si tratta di un macchinario di ultima generazione - spiega il dottor Gianfranco Pelliccia, direttore della struttura complessa di Diagnostica per immagini - che ci permetterà di avere immagini a più alta definizione, con dosi più basse di radiazioni a carico del paziente (circa il 40-50 per cento in meno), migliorando l'accuratezza delle diagnosi, la qualità e la sicurezza delle prestazioni. La nuova Tac sarà particolarmente utile in situazioni di emergenza-urgenza, in quanto consentirà di eseguire gli esami in maniera molto più veloce e quindi di fare diagnosi appropriate nel più breve tempo possibile. Il nuovo strumento offrirà anche l'opportunità di valutare, in tempi rapidissimi, la presenza di eventuali patologie cardiache in soggetti che arrivano al pronto soccorso in situazioni critiche".


 


 


 

Trattoliva Ristorante // Campello sul Clitunno


Commenti (0)
Aggiungi un commento [+]
Vus Com
Sicaf
Principe